Scrivere una pagina di offerta: testare le modalità di risposta

Se vendi un prodotto on line, puoi dare al cliente vari modi di rispondere. E quindi di acquistare il prodotto.

Ad esempio:

  • puoi dargli l’opportunità di acquistare via carta di credito
  • puoi mettere in evidenza un numero di telefono da chiamare
  • puoi mettere un modulo per l’acquisto in contrassegno

e varie altre possibilità.

Qualche tempo fa, per un prodotto destinato ad un pubblico di età non necessariamente giovane, ho provato ad aggiungere anche l’opzione della risposta via fax o via lettera.

Funzionava così: c’era un modulo d’ordine da stampare e compilare. Una volta stampato e compilato, questo modulo poteva poi essere inviato all’azienda via fax o via lettera.

Beh, sinceramente non pensavo qualcuno rispondesse. Mi sembrava troppo laborioso. Vuoi mettere la differenza con l’acquisto compilando il modulo online?

Ed invece… molte persone stamparono il modulo e lo inviarono via fax o addirittura via lettera! (con tanto di francobollo)

Quando mi hanno mostrato i fax e le lettere con gli ordini, non credevo ai miei occhi.

L’insegnamento è che conviene testare le modalità di risposta. C’è una parte del pubblico che è abituato ad ordinare in modi che noi (più abituati al web) non ci sogniamo neppure.

E c’è anche gente che piuttosto che compilare un modulo on line, è disposta a stampare su carta una pagina web, compilarla a penna, imbustarla, metterci un francobollo e spedirtela via posta.

Su questo stesso argomento, trovi altre idee in questo articolo nel quale ti scrivevo di Gary Halbert.

  • http://www.venicemarketingreport.com/web-marketing/quanta-liberta-dare-ai-tuoi-clienti-per-acquistare-i-tuoi-prodotti-su-web/ Quanta libertà dare ai tuoi clienti per acquistare i tuoi prodotti su web? — Venice Marketing Report

    [...] ← Scrivere una pagina di offerta: testare le modalità di risposta [...]

  • http://www.virtualbazar.it Valerio

    Confermo e rilancio, per esperienza diretta: nel mio sito di commercio elettronico http://www.virtualbazar.it sono MOLTI più gli ordini che giungono per modalità differenti dal modulo standard online di ordine. Ho anche amici che fanno gli ironici su questa cosa, del tipo “ma come, il cliente vi telefona per fare l' ordine e voi fate da scribacchini mentre potrebbe benissimo arrangiarsi da solo con il modulo online?”. Beh, evidentemente questi amici sono dei “technofili” ma non sanno cosa voglia VERAMENTE dire “vendere online”,. altrimenti capirebbero che è assolutamente INSENSATO privarsi di quello (tuttora grande) fetta di potenziali clienti che internet lo sa a malapena guardare ma non usare, oppure che ha avuto il tuo contatto dalla “nipotina che se ne intende di internet”, eccetera. Come sempre, e come ben qui vi racconta il mio amico Nicola: nel webmarketing conta il profitto, e non l' estetica. Quindi pazienza se un ordine viene fatto in modo poco “da puristi”: è sempre un ordine.

  • http://www.virtualbazar.it Valerio

    Confermo e rilancio, per esperienza diretta: nel mio sito di commercio elettronico http://www.virtualbazar.it sono MOLTI più gli ordini che giungono per modalità differenti dal modulo standard online di ordine. Ho anche amici che fanno gli ironici su questa cosa, del tipo “ma come, il cliente vi telefona per fare l' ordine e voi fate da scribacchini mentre potrebbe benissimo arrangiarsi da solo con il modulo online?”. Beh, evidentemente questi amici sono dei “technofili” ma non sanno cosa voglia VERAMENTE dire “vendere online”,. altrimenti capirebbero che è assolutamente INSENSATO privarsi di quello (tuttora grande) fetta di potenziali clienti che internet lo sa a malapena guardare ma non usare, oppure che ha avuto il tuo contatto dalla “nipotina che se ne intende di internet”, eccetera. Come sempre, e come ben qui vi racconta il mio amico Nicola: nel webmarketing conta il profitto, e non l' estetica. Quindi pazienza se un ordine viene fatto in modo poco “da puristi”: è sempre un ordine.

  • http://www.venicemarketingreport.com/commercio-elettronico/commercio-elettronico-e-sistemi-di-pagamento/ Commercio elettronico e sistemi di pagamento — Venice Marketing Report

    [...] Ti avevo già raccontato tempo fa, quell’esperienza con un sito sul quale avevamo provato a mettere l’acquisto in contrassegno con richiesta via posta. [...]

blog comments powered by Disqus